tecnoboard plus

prefabricated panel of thick fiber-reinforced ceramic gypsum, with tongue and groove joint edges.

Tecnoboard Plus HYDRO
The panels are also available in HYDRO version, with low moisture absorption. Their blue color distinguishes them from the standard version. An exclusive mixture with water repellent additives makes them particularly suitable for use in humid environments. We recommend that you always use HYDRO panels for the first row of panels in contact with the floor. In humid environments such as bathrooms, kitchens, basements and garages we recommend that you make walls entirely HYDRO.

specifications

VOCE DI CAPITOLATO PARETE
La parete sarà realizzata con il sistema di partizioni a secco “VIVO SYSTEM” certificata ETA, costituita da una struttura portante in lamiera zincata di sp. 6/10 di mm, di montanti a “C“ da 49-74-99 mm di larghezza, posti ad interasse variabile di cm 30-40-60 in funzione delle altezze e guide ad “U“ da 50-75-100 mm. Alla struttura, sarà avvitato un profilo ad “L” di partenza di sp. 7/10 di mm, utile a consentire il passaggio degli impianti sotto pavimento e per avere un perfetto allineamento orizzontale dei giunti delle lastre. Sulla struttura, verranno avvitate (una per lato), con viti autofilettanti fosfatate le lastre di dimensioni 1200 x 600 o 700 mm, in gesso fibra denominate “pannello standard” e “pannello HYDRO” a basso assorbimento di umidità, di spessore 25 mm in euro classe A1 di reazione al fuoco (classe 0). Dette lastre verranno disposte con andamento a cortina e unite tra loro mediante speciale collante “PT” o PT3 opportunamente steso negli incastri maschio/femmina di cui sono dotati i pannelli. Tra le lastre e la struttura in lamiera verrà interposta una guarnizione monoadesiva da mm 20 x 2 o 50 x 2 atta a migliorare l’isolamento acustico e a dare elasticità alla parete. La stuccatura dei giunti tra le lastre e le viti sarà eseguita con idoneo stucco di fugatura PT3 o FINITURA, mentre tra i punti di contatto fra pareti e solaio è previsto l’inserimento di un nastro adesivo in fibra di vetro annegato nel collante/rasante. La parete così realizzata sarà pronta alle successive opere di preparazione alla tinteggiatura.

VOCE DI CAPITOLATO CONTROPARETE
La controfodera sarà realizzata con il sistema di partizioni a secco “VIVO SYSTEM” certificata ETA, costituita da una struttura portante in lamiera zincata di sp. 6/10 di mm, di montanti a “C“ da 49-74-99 mm di larghezza, posti ad interasse variabile di cm 30-40-60 in funzione delle altezze e guide ad “U“ da 28- 50 -75-100 mm, fissate al supporto esistente mediante idonei agganci. Alla struttura, sarà avvitato un profilo ad “L” di partenza di sp. 7/10 di mm, utile a consentire il passaggio degli impianti sotto pavimento e per avere un perfetto allineamento orizzontale dei giunti delle lastre. Sulla struttura, verranno avvitate (una per lato), con viti autofilettanti fosfatate le lastre di dimensioni 1200 x 600 o 700 mm, in gesso fibra denominate “pannello standard” e “pannello HYDRO” a basso assorbimento di umidità, di spessore 25 mm in euro classe A1 di reazione al fuoco (classe 0). Dette lastre verranno disposte con andamento a cortina e unite tra loro mediante speciale collante “PT” o PT3 opportunamente steso negli incastri maschio/femmina di cui sono dotati i pannelli. Tra le lastre e la struttura in lamiera verrà interposta una guarnizione monoadesiva da mm 20 x 2 o 50 x 2 atta a migliorare l’isolamento acustico e a dare elasticità alla parete. La stuccatura dei giunti tra le lastre e le viti sarà eseguita con idoneo stucco di fugatura PT3 o FINITURA, mentre tra i punti di contatto fra pareti e solaio è previsto l’inserimento di un nastro adesivo in fibra di vetro annegato nel collante/rasante. La parete così realizzata sarà pronta alle successive opere di preparazione alla tinteggiatura.

technical sheets

security sheets

declarations of performance

For other material concerning the product, visit the download page.

for information or purchases do not hesitate to contact us